La Leggenda del kefir

Kavkaz

La leggenda del kefir è avvolta da un velo di mistero, poiché fino a oggi non è stato possibile stabilire la provenienza dei grani di kefir. Gli sforzi di molti scienziati non hanno ancora avuto successo nel produrre artificialmente grani di kefir in possesso degli stessi effetti benefici per la salute di quelli naturali, .

La leggenda che circola tra i popoli che vivono sulle montagne del Caucaso vuole che i grani di kefir siano stati portati dal Profeta Maometto, per questo motivo sono spesso chiamati i grani del Profeta. Secondo la leggenda pare sia stato Maometto a insegnare a questi popoli come ottenere il kefir tradizionale dai grani di kefir.

Il Caucaso – la Casa dei grani di kefir.

I popoli del Caucaso hanno tenuto i grani del Profeta nascosti al resto del mondo per oltre 1.400 anni, fino a quando si è saputo che sulle montagne del Caucaso si beve una specie di elisir di lunga vita che contribuisce a far vivere anche fino a 150 anni. Il kefir viene anche menzionato nei diari di viaggio dell’esploratore medievale Marco Polo. I primi grani di kefir sono stati portati a Mosca solamente nel 1908 e da lì, lentamente, hanno iniziato a diffondersi nei paesi occidentali.

Anche I grani di Kefir del Caseificio Krepko provengono dalle montagne del Caucaso.

Javni razpis

Aktivnosti podjetja MLEKARNA KREPKO Kele & Kele d.o.o. v sklopu javnega poziva »Vavčer za dvig digitalnih kompetenc« sofinancirata Republika Slovenija in Evropska unija iz Evropskega sklada za regionalni razvoj. Naložba se izvaja v okviru Operativnega programa za izvajanje Evropske kohezijske politike v obdobju 2014 – 2020. Več o razpisu.